Sos Erchitos – Creature magiche in Sardegna



Sos Erchitos
sono una delle creature magiche sarde, un po’ meno conosciute ma molto inquietanti nelle leggende della Sardegna.

Si tratta di persone colpevoli di atroci delitti che, per qualche motivo, sono riuscite a scampare alla giustizia umana e quindi sono incorse in una punizione sovraumana.sos erchitos

Questi uomini, poiché solo gli esseri umani di sesso maschile possono diventare Erchitos, durante la notte assumono l’aspetto di giganteschi tori con corna d’acciaio e, così trasformati, percorrono le strade dei paesi. Un’altra versione della leggenda, vuole che sopra le corna abbiano delle candele accese.

Sos Erchitos sono temuti principalmente in annunciatori di morte. Quando giungono davanti alla casa di qualcuno che è destinato a morire a breve, infatti, muggiscono per tre volte. Ecco il motivo per cui le persone si svegliano anche in piena notte quando sentono il rumore dei loro zoccoli.

Spesso queste creature sono accompagnate da una schiera di diavoli che suonano trombe e tamburi e si divertono a pungolarli con degli spiedi e a tenere legate le loro zampe con delle catene pesanti.

Per riprendere le fattezze umane, Sos Erchitos deve attendere l’alba e compiere s’imbrossinadura, cioè rotolarsi per terra davanti a tre chiese o davanti a un cancello di un cimitero.

La loro maledizione dura tutta la vita e l’unico modo per essere liberati da questo tormento è quello di incontrare una persona forte e coraggiosa, capace di tagliare con un solo colpo di spada le corna d’acciaio. Nell’altra versione della leggenda, invece, la persona deve essere capace di spegnere con un solo soffio le candele che la bestia ha sulle corna.

Una questione molto curiosa è che nonostante Sos Erchitos siano molto temuti, la medicina popolare attribuisce alle corna di queste bestie la proprietà di guarire i dolori alla milza.

Vuoi conoscere qualcosa in più rispetto a queste strane creature maledette? Prenota subito uno dei nostri tour!